Cerveteri - Rome - Italy
+39 3273516128
info@iandi.me

Perché scegliere un Freelance? I motivi di una scelta intelligente.

Perché scegliere un Freelance? I motivi di una scelta intelligente.

Video da vedere fino alla fine per capire i motivi di una scelta intelligente.

I motivi di una scelta intelligente.

In questo articolo cercherò di spiegare perché scegliere un freelance oggi dovrebbe essere considerata una scelta intelligente. Soprattutto per quei piccoli imprenditori, (artigiani, negozianti, professionisti), che non possono disporre di grossi budget pubblicitari.

Prima di tutto cerchiamo di spiegare chi è un freelance, la definizione data da wikipedia è quella di professionista che lavora senza dipendenza dalle ditte con le quali collabora. Ma personalmente considero questa versione fuorviante e riduttiva.

Un Freelance è sicuramente un professionista, che collabora con diverse aziende per ottenere uno scopo utile all’azienda, ma sicuramente non si ferma a questo.

Un buon freelance per ottenere risultati gratificanti sia per se stesso che per i propri clienti.
Deve entrare in contatto con il cliente, con empatia ed attenzione alle esigenze produttive ed economiche del cliente di turno.

Quindi cosa deve fare un freelance?

Deve quindi essere in grado di curare insieme al risvolto tecnico tanto caro alle agenzie di grafica, anche il lato interiore dell’azienda. Sarà difficile trovare un’agenzia che vi dica in faccia che fino ad oggi avete sbagliato tutto e non ne capite nulla di pubblicità

Le agenzie tendono sempre a minimizzare le problematiche o a non volerle prendere in considerazione, in modo da non “spaventare” il cliente.

Perché il freelance qualche volta dovrebbe essere antipatico? Per farti del bene!

Sarà sicuramente molto più facile sentirvi bacchettare da un freelance invece, perché nel momento in cui voi decidete di affidarvi a lui.
Sarà suo compito farvi ottenere dei risultati tangibili, anche e soprattutto facendovi cambiare prospettiva se necessario.

Senza questo requisito fondamentale la totale collaborazione e fiducia che deve esserci reciprocamente cadrebbe.
Lasciando spazio ad errori grossolani e scarsi risultati, che inevitabilmente influirebbero sulla reputazione del freelance stesso.

Ed un freelance vive di buona reputazione.
Senza reputazione non ha nuovi clienti, o non riesce a rinnovare i contratti con quelli che ha già.
Quindi offre professionalità e serietà a prezzi equi.

Scegliere un freelance, rapporto costi benefici.

Scegliere un freelance è sicuramente più economico che scegliere di rivolgersi ad un’agenzia, ma non perché il freelance valga di meno. Il motivo è il costo che sostiene, differente da quello che invece è obbligata a sostenere un’agenzia. Non ha locali da affittare, spesso usa degli applicativi open-source in contemporanea a quelli a pagamento, od in sostituzione degli stessi. Inoltre è costretto si ad aggiornarsi spesso, ma questo rientra comunque nei costi scaricabili e quindi che non gravano sul bilancio.

Perché è aggiornato?

Gli aggiornamenti ed i miglioramenti continui, sono essenziali per un freelance, gli consentono di stare al passo con la concorrenza, e di poter spaziare su vari fronti del lavoro da eseguire in maniera autonoma. Spesso un freelance che si occupa di grafica pubblicitaria, per esempio, svolge in proprio la maggior parte del lavoro, non solo la parte meramente grafica. Deve essere in grado di editare un buon testo, leggibile, scorrevole ed ottimizzato anche per la seo. Deve essere in grado di reperire le necessarie informazioni sulla concorrenza del cliente di turno. Deve conoscere dove reperire l’audio necessario a montare eventuali video, e sincronizzarlo adeguatamente. Deve sapere come, se necessario, svolgere un buon servizio fotografico in maniera autonoma. Deve insomma avere una vision a 360 gradi del lavoro da svolgere. E nel caso gli sia necessario collaborare con altre figure professionali, spesso le usa per aggiornarsi ulteriormente.

Come scegliere il tuo freelance.

Esistono svariati sistemi per identificare con certezza il freelance giusto per la tua attività o il tuo progetto. Il primo secondo me resta sempre il passaparola, se qualcuno che conosci ha avuto una buona esperienza con un mio collega sicuramente ti indicherà volentieri il nome di chi lo ha aiutato.

Ma ci sono anche dei siti internet apposta, su alcuni di questi collaboro anche io personalmente, per esempio puoi dare un occhiata al mio profilo su fiverr, oppure al mio portfolio su behance, per capire meglio cosa faccio e come lavoro.

Sicuramente un briefing conoscitivo ti aiuterà a decidere meglio sul da farsi, il rapporto che si instaura tra un buon freelance ed il suo cliente, è qualcosa che di solito rimane nel tempo.

Se vuoi puoi prenotare anche adesso
direttamente dalla mia pagina di facebook una visita di cortesia
per poterci conoscere e per capire cosa posso fare per te.

 

Nessun commento

Aggiungi il tuo commento